Regione Puglia: pubblicato il bando per la rigenerazione olivicola

Pubblicato sul B.U.R.P. n. 136 del 01.10.2020 il provvedimento che modifica e integra il bando dedicato al reimpianto degli olivi danneggiati da Xylella previsto dal Piano di rigenerazione olivicola nazionale

DOTAZIONE FINANZIARIA

€ 13.860.000,00 a valere sull’annualità 2020

€ 25.740.000,00 a valere sull’annualità 2021

Come di seguito ripartiti

€ 19.800.000,00 per le operazioni relative alle domande individuali

€ 19.800.000,00 per le operazioni relative alle domande collettive

BENEFICIARI

Possono accedere al contributo i proprietari, detentori o possessori di terreni olivetati, che possono partecipare in forma singola o in forma associata.

Possono beneficiare degli aiuti di cui al presente provvedimento gli agricoltori attivi ai sensi dall’articolo 9 del Regolamento (UE) n. 1307/2013 e s.m.i. e le piccole e medie imprese attive nella produzione primaria di prodotti agricoli, in conformità all’articolo 14, paragrafo 3, lettera e) del Regolamento (UE) n. 702/2014.

In caso di partecipazione in forma associata i suddetti requisiti devono essere posseduti da ciascun soggetto aderente all’iniziativa.

COSTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i costi relativi al ripristino del potenziale produttivo agricolo.

L’aiuto è determinato su base particellare in funzione del numero di ulivi da ricostituire e del valore di ripristino della pianta danneggiata calibrato in funzione della densità di impianto sulla particella secondo quanto dettagliato nella tabella seguente:

Il valore di ripristino €/pianta varia in funzione della densità di impianto che, a sua volta, è determinata dal rapporto tra numero di piante totali ammissibili a contributo e la relativa superficie su cui le stesse piante insistono.

Densità di impianto
(Piante/ettaro)
Contributo
(€/pianta)
Valore minimo (€/mq)Valore massimo (€/mq)
1-100750,75
101-150600,750,90
151-200500,901
>2014011,5

Nel caso di oliveti con densità di impianto superiori alle 201 piante per ettaro, il sostegno, pur determinato per singola pianta, non potrà comunque superare il valore di 1,5 euro per metro quadrato. Ciò in ragione del fatto che oltre un certo livello di densità di impianto, il valore di ripristino per ettaro si stabilizza per via delle economie di scala.

È ammissibile al sostegno esclusivamente la messa a dimora di nuove piante di olivo di varietà tolleranti/resistenti ai sensi della vigente normativa, in numero almeno pari a quelle danneggiate/distrutte.

Il numero di piante da impiantare non può superare le 300 piante per ettaro laddove non si dimostra la disponibilità idrica.

ENTITÀ DELL’AIUTO

Ai beneficiari agricoltori attivi e piccole e medie imprese attive nella produzione primaria di prodotti agricoli di cui al precedente paragrafo 6 è riconosciuta l’intensità di aiuto del 100 %, in conformità all’articolo 14, paragrafo 14 del regolamento (UE) n. 702/2014.

Per i beneficiari che non svolgono attività economica, l’intensità dell’aiuto è pari:

  • al 100% del contributo per reimpianti di superfici con estensione fino ad un ettaro;
  • all’80% del contributo per reimpianti di superfici con estensione fino a 5 ettari;
  • al 50% del contributo per reimpianti di superfici con estensione superiori a 5 ettari.

MODALITÀ E TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDA

I richiedenti devono essere muniti di firma digitale per consentire la sottoscrizione digitale della Domanda di aiuto.

Il portale SIAN sarà operativo dal 05/10/2020 al 05/11/2020 per la presentazione delle domande di aiuto individuali e delle domande di adesione.

Successivamente, dall’06/11/2020 al 20/11/2020 il portale SIAN sarà operativo per la presentazione delle domande di aiuto collettive.

Le richieste di abilitazione per operare nel portale SIAN saranno evase fino a 10 giorni antecedenti le date di chiusure del portale.