Sostegno accoppiato colture erbacee 2019: AGEA definisce importi

Con circolare AGEA n. 24353 del 1 aprile 2020, l’amministrazione ha comunicato gli importi dei pagamenti accoppiati dell’articolo 52, Reg. 1307/2013, per l’annualità 2019, relativamente alle colture erbacee: grano duro, riso, soia, proteaginose, leguminose da granella, pomodoro da industria. Tale circolare segue la n. 13441 del 19 febbraio 2020, in cui era stato comunicato l’importo definitivo relativo alla barbabietola da zucchero.

I pagamenti per le colture erbacee saranno erogati entro il mese di aprile, mentre quelli della barbabietola da zucchero sono già stati erogati a febbraio 2020.

Per quanto riguarda invece l’olivicoltura e la zootecnia, ci sono da completare ancora i conteggi che, in ogni caso, dovrebbero essere effettuati entro maggio per consentire l’erogazione dei contributi entro il 30 giugno 2020, termine ultimo per i pagamenti diretti della PAC 2019.

FRUMENTO DURO

101,93 euro ad ettaro

Premio riservato ai coltivatori localizzati in Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

BARBABIETOLA

741,30 euro per ettaro

POMODORO DA INDUSTRIA

174,34 euro per ettaro

RISO

153,22 euro per ettaro

LEGUMINOSE DA GRANELLA

24,37 euro per ettaro

Premio riservato ai coltivatori localizzati in Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Le colture ammissibili all’aiuto sono: leguminose da granella, in particolare pisello, fava, favino, favetta, lupino, fagiolo, cece, lenticchia e vecce, ed erbai annuali di sole leguminose.

COLTURE PROTEAGINOSE

47,72 euro per ettaro

Premio riservato ai coltivatori localizzati in Toscana, Umbria, Marche e Lazio.

Le colture ammissibili all’aiuto sono girasole, colza, leguminose da granella (in particolare pisello, fava, favino, favetta, lupino, fagiolo, cece, lenticchia e vecce) ed erbai annuali di sole leguminose.

SOIA

74,18 euro per ettaro

Premio riservato ai coltivatori localizzati localizzati in Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli-Venezia Giulia e Emilia Romagna.

Limitazioni

  • L’intera superficie per i primi 5 ettari.
  • Per la superficie eccedente i 5 ettari il premio andrà sul 10% della superficie.