Produzione integrata: la Regione Puglia pubblica aggiornamento 2020

Con Determinazione dirigenziale n. 43 del 6 febbraio 2020 la Regione Puglia ha approvato il Disciplinare di produzione integrata regionale per l’annualità 2020.

La produzione integrata supera, per sua natura, i concetti di lotta biologica e i vincoli imposti nell’uso dei prodotti fitosanitari, avendo un orientamento all’ottimizzazione dell’impiego di risorse e mezzi tecnici

Opera per dare vita a una sinergia perfetta tra fattori diversi:

  • La salute dei consumatori finali
  • La salute dell’ambiente
  • Le esigenze produttive degli agricoltori
  • Le esigenze economiche dell’ambiente

Nella produzione integrata, la difesa delle coltivazioni, viene operata attraverso l’utilizzo di prodotti fitosanitari con un impatto ambientale radicalmente ridotto, nel rispetto dei cosiddetti “limiti razionali della sostenibilità”, ossia:

  • Difesa chimica
  • Prodotti biotecnici
  • Lotta biologica
  • Tecniche agronomiche

La produzione integrata è oggi considerata da molti esperti e professionisti la modalità più evoluta per realizzare una agricoltura sostenibile, dal momento che:

  • Ottimizza l’utilizzo di risorse e mezzi tecnici per garantire quantitativi produttivi efficaci
  • Produce raccolti sani e sicuri per la salute umana
  • Conserva e protegge al meglio le risorse ambientali
  • Osserva specifiche normative nazionali e comunitarie
  • Si realizza secondo specifiche linee guida indicate dai disciplinari
  • Misura i progressi conseguiti con dettagliati sistemi di autodiagnosi delle aziende agricole