PAC 2023-2027 Presentato il Piano Strategico Nazionale

PAC 2023-2027 Presentato il Piano Strategico Nazionale

18 Gennaio 2022

Pubblicato il 12 gennaio, il Piano Strategico per la PAC versione del 31.12.2021 presentato dal Ministero delle politiche agricole alla Commissione europea

Il Piano, presentato, è composto da 1.512 pagine che mette in campo una strategia unitaria e trattano sia il 1° che del che il 2° pilastro.

I pagamenti diretti dispongono di un plafond di 3.658,5 milioni di euro, ma una parte di esso viene trasferito al 2° pilastro, in particolare:

  • 2,5% per l’agricoltura biologica;
  • 1% per i giovani;
  • 0,16% agli interventi settoriale a favore del settore delle patate.

Il nuovo sostegno al reddito di base assorbe il 47,835% delle risorse destinate ai pagamenti diretti e prevedrà il mantenimento dei titoli (ricalcolati nel 2022). Tuttavia i titoli, nel corso del periodo 2023- 2026, subiranno un processo di convergenza, allo scopo di portare il valore dei titoli di valore più basso al 85% del valore medio nazionale dei titoli nel 2026.

Altra tipologia di pagamenti sono gli eco-schemi, questi assorbono il 25% del budget per i pagamenti diretti e vengono suddivisi in 5 categorie:

  • ECO 1 - Pagamento per il benessere animale e la riduzione degli antibiotici;
  • ECO 2 - Inerbimento delle colture arboree;
  • ECO 3 - Salvaguardia olivi di particolare valore paesaggistico;
  • ECO 4 - Sistemi foraggeri estensivi;
  • ECO 5 - Misure specifiche per gli impollinatori.


Gli altri pagamenti diretti sono:

  • il sostegno ridistributivo, che assorbe il 10% delle risorse destinate ai pagamenti diretti;
  • il sostegno complementare al reddito per i giovani agricoltori, al quale vengono destinate il 2% delle risorse dei pagamenti diretti;
  • il sostegno accoppiato al reddito, che assorbe il 15% delle risorse dei pagamenti diretti.

Il 3% dei pagamenti diretti saranno destinati al fondo mutualistico nazionale pubblico per la gestione del rischio.

Il Piano, sempre all’interno del 1° pilastro, prevedono gli interventi settoriali nei settori dell’ortofrutta, vino, olio di oliva, apicoltura e, novità già anticipata prima, anche per il settore pataticolo, al quale viene destinato un plafond di 6 milioni di euro annui.

L’obiettivo delle risorse investite in questi interventi è quello di garantire, in una logica di maggiore integrazione delle filiere, il rafforzamento delle posizioni di mercato degli agricoltori.

In ambito di sviluppo rurale, gli interventi, nel nuovo quadro di governance della PAC, continueranno a essere gestiti dalle Regioni e dalle Province autonome.

Luigi Bello
Cresciuto in un’area a forte vocazione agricola, inebriato dal profumo e dai colori della propria terra, nasce sin dall‘infanzia una spiccata passione per il settore agricolo/rurale che mi ha accompagnato nella vita e negli studi. Ho scelto quindi di impegnarmi nel dare impulso alle attività imprenditoriali che operano nel mondo agricolo e ad esso connesse. Attualmente quindi mi occupo di assistere le imprese in tutte le pratiche tecniche di natura agricola.
Non perdere i nuovi articoli, iscriviti
alla nostra newsletter gratuita!
Ricevi novità e aggiornamenti nella tua casella email

logo
Studio Consulenza Agraria
Per. Agr. Luigi Bello
P.IVA 0768936072
Seguici su 
Informazioni
Via Tito Speri, 5 - 70010
Sammichele di Bari (Ba)

Tel:     080 89 17 133
Mob:  347 318 60 92
sportelloagricoltura.it@gmail.com
© Copyright 2022 SportelloAgricoltura.it | Professionisti in agricoltura
userscalendar-full linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram